L’agonia “Democratica” continua

Il 21 Febbraio 2009 Dario Franceschini raccoglie le spoglie del Partito Democratico venendo eletto segretario nazionale dall’assemblea costituente con 1047 voti su 1258 votanti; tutto ciò dopo che l’onorevole Veltroni ha rassegnato le dimissioni il 17 Febbraio dopo aver subito una pesante sconfitta alle elezioni regionali in Sardegna ed averla consegnata nelle mani poco affidabili del PDL.

Il tutto a scapito della democrazia, con le dimissioni di Veltroni tutto il gruppo dirigente avrebbe dovuto dimettersi, si sarebbe dovuta organizzare una nuova votazione, in cui si chiedeva a tutti gli iscritti di scegliere la nuova linea politica da adottare ed un nuovo segretario e invece no, i dirigenti hanno scelto tra Franceschini e Parisi, che per la cronaca ha ottenuto solo 96 voti; questo plebiscito è stato alquanto ridicolo, perchè il nuovo segretario non era nient’altro che il braccio destro di Veltroni, la crisi del partito è stata anche opera sua prendendo buona parte delle decisioni.

Nuovo segretario nazionale del Partito Democratico

Nuovo segretario nazionale del Partito Democratico

Chissà forse avrà ragione l’onorevole Massimo D’Alema che ha chiarito perfettamente la sua linea di pensiero: «Gli osservatori esterni osservano, osservano ma poi non capiscono nulla»; chi può dargli torto, d’altronde noi cittadini non contiamo nulla, serviamo solo ed esclusivamente a pagare i loro stipendi e le loro note spese gonfiate.

Il crollo del Partito Democratico è facilmente reperibile nella crisi che sta attraversando il nostro paese, e di certo un governo “democratico” come il nostro che prevede pene più alte per dei ragazzi che si fanno una canna piuttosto che riservare il carcere duro per chi commette uno stupro, per chi rovina per tutta la vita l’esistenza di un/a bambino/a, non è certo d’aiuto; e non è da meno un Presidente del Consiglio che si permette di aggirare una decisione del Presidente della Repubblica e una sentenza definitiva della Cassazione e del TAR (Tribunale Amministrativo Regionale), il tutto per accumulare una manciata di voti in più alle prossime elezioni per il Parlamento Europeo;  e come se non bastasse l’Italia sta subendo una vera e propria involuzione, in alcune città viene vietata la vendita di cibi etnici, la costante presenza e un successivo aumento che vedremo tra poche settimane dei militari in città, clandestini chiusi come bestie nei CPT sovraffollati…tutto ciò mi ricorda tanto le leggi razziali, i colpi di stato, i lager…quando accadrà saranno felici i nostalgici del ventennio che stanno spopolando in Italia nonostante la nostra Costituzione afferma con rigore il principio antifascista e democratico.

Concludendo questo articolo, mi permetto di citare una frase di un famoso rivoluzionario:

«Non è mai esistito, né potrà mai esistere, un governo dove opportunisti e stupidi non siano in maggioranza.» (William Godwin)

Questa voce è stata pubblicata in Politica e contrassegnata con , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image